L’inizio

Ebbene si, anche io ho deciso di aprire un blog. Ce ne sono molti in giro, e perciò all’inizio ero un po’ titubante;  ma vorrei creare qualcosa di speciale e “innovativo”. Qualcosa che valga la pena leggere, qualcosa di interessante. La mia vita non lo é. Tutt’altro. É una vita abbastanza tranquilla, ma non semplice, lo ammetto. D’altra parte nessuno ha un’esistenza semplice. Allora perché esistiamo? Qual è il nostro compito? Abbiamo una missione da svolgere e degli obiettivi da portare a termine? Questi sono i quesiti all’ordine del giorno. Sono domande comuni eppure uniche per ognuno di noi. Forse tramite questo blog, possiamo trovare le risposte che cerchiamo da sempre. Possiamo confutare tesi e teorie utopiche, bizzare e soprannaturali, per scovare i misteri che si celano dietro la vita di ognuno di noi. 

Senza peccare di saccenza e filosofia, vi propongo storie conosciute e storie ancora da scoprire. Sperando che questo piccolo angolino di scrittura possa farci riflettere .

_eudaimonia19_

 

Annunci

TE

Questa la dedico a TE
che sei una ragazza forte, affascinante, non ti perdi mai d’animo e non devi farlo mai perché sei una guerriera bellissima, in questo mondo che va a pezzi riesci a trovare la luce dentro te e anche dentro gli altri
continua a combattere perché ti meriti un lieto fine da film tesoro mio, e quei pochi che incroceranno il tuo cammino dovranno sentirsi onorati di aver potuto conoscerti. 
Mia piccola guerriera , ti dedico questa vittoria e un’altra ancora, finché tempo avrai, perché la strada è lunga e in salita, però a te piace respirare l’aria della cima, l’aria della vittoria.
Ti sto parlando di quella ragazza che venne criticata, umiliata, delusa. Ma tu sei forte ragazza mia, sei energia pura, sei una bomba. Sei talmente fuori da tutto che le emozioni negative non devono toccarti. 
E non meriti di soffrire, non lo merita nessuno, sappi una cosa sola, io sono con te tutto il tempo. 
In ogni tuo gesto ci sarò sempre, non avere paura, insegui i tuoi sogni e devi sentirteli dentro, come il miglior orgasmo che tu abbia mai vissuto. 
Ci sono ancora molte cose che accadranno, dona alle persone il tuo meglio e otterrai lo stesso. 
Amati perché solo tu ti conosci fino in fondo e non disperare se qualcuno non riesce a cogliere quello che sei, siamo diversi per questo, ed è la cosa più bella che ti possa capitare
Quindi sole mio, ama la gente, ama le loro lacrime e i loro sorrisi, perché tu sei essenza, tu sai cogliere. 
Le emozioni non vanno mai a senso unico .
Quando balli, quando canti, non sei mai sola, qualcuno sta ballando allo stesso modo da qualche parte, siamo tutti sulla stessa barca amore mio, voglio dedicarti queste parole perché finora non te le sei mai concesse. 
Ora sorridi come solo tu sai fare.
“Dedicato per la prima volta a me stessa“

Morire per dormire

|…Morire per dormire.

Nient’altro.

E con quel sonno poter calmare i dolorosi battiti del cuore

e le mille offese naturali di cui è erede la carne.

Morire per dormire.

Dormire..forse sognare.

In quel sonno di morte

tutti i sogni che possan sopraggiungere

Quando noi ci siamo liberati dal tumulto

dal viluppo di questa vita mortale

dovranno indurci a riflettere.

Come avete potuto smettere di nutrirvi

di questa montagna di neve

per pascervi invece di questo moro?

Ah, non avete occhi?|
[William Shakespeare]

[ ph Josephine Cardin ]

Ci sarà

Ho raccolto per strada pezzi di vita, dolori e delusioni di altri. Ho asciugato lacrime di cui non conoscevo nemmeno le ragioni e ho riassestato cuori ormai persi e infranti. Ho dato il “Meglio” di me a troppe persone restituendo loro la forza per ricominciare. Ho ascoltato storie di vita e problemi anche quando non erano superiori ai miei, anche quando erano “Stupidi”… Io ho ascoltato. Perché ho sempre pensato che quando qualcosa fa soffrire non è mai stupido. Ho raddrizzato treni ormai fuori dai binari, rimettendoli in carreggiata, al sicuro e verso mete giuste. Ho camminato ancora e ancora… Ho camminato anni in questa strada, dentro una mentalità da “Buona”, dentro un animo pronto a perdere qualcosa di se stesso per donarlo agli altri, perché potessero ritrovare fiducia, forza di proseguire e di ricominciare. Oggi… Non mi pento di nessuna scelta, non mi rimprovero nulla e non mi vergogno del cammino scelto. Sono stata me stessa, lo sono stata ogni volta che ho amato perché ogni volta che un “TI AMO” usciva dalla mia bocca era sentito e spesso ci ho messo mesi e anche anni per seppellire quel sentimento. Non ho mai mentito sui sentimenti, non ho mai giocato con le persone e non ho mai voluto essere il gioco o la “Bugia” di nessuno. Sono stata me stessa anche quando mi sono “Incazzata”! Lo sono stata forse ancora di più di quando ero calma… Perché il dolore smuove dentro, essere feriti fa uscire la durezza… Perché le pugnalate fanno uscire il peggio di una persona. Ora mi sento in dovere a questo punto della mia vita, di mettere un PUNTO… SI, punto… E a capo:

Ricomincio! Ricomincio da me e dai pezzi che mi sono rimasti. Mantengo saldi i miei valori, ma non sarò più la buona crocerossina di nessuno. Ricomincio il mio cammino, saranno le parole di persone “Piccole” questa volta a scivolarmi addosso, al posto delle lacrime che scivolavano sul mio viso. Saranno i silenzi questa volta ad essere assordanti, al posto delle mie grida per essere ascoltata. Sarà il mio “Volere” adesso ad essere priorità e sarà il mio “Tempo” ad avere un prezzo diverso! No, non mi giudicate e non cominciamo con i banalissimi: “Sei cambiata”! Non sono cambiata, forse solo maturata… Scegliendo tempo e misure per ognuno: Ci sarà chi ancora avrà tutto di me, in qualsiasi momento ne avesse bisogno. Ci sarà chi avrà poco, in misura a ciò che ha saputo dare, perché sentimenti e affetto non sono una cosa materiale, ma qualcosa che porti nel cuore… Sono qualcosa che hai o non hai! E poi… Ci sarà chi non avrà più niente di me perché credo si sia già preso troppo di ciò che ero!  
Silvia Nelli

Il vento nell’isola

Il vento é un cavallo:

senti come corre

per il mare, per il cielo.

Vuol portarmi via: ascolta

come percorre il mondo

per portarmi lontano.

Nascondimi tra le tue braccia

per questa notte sola, 

mentre la pioggia infrange

contro il mare e la terra

la sua bocca innumerevole.

Senti come il vento

mi chiama galoppando

per portarmi lontano.

Con al tua fronte sulla mia fronte,

con la tua bocca sulla mia bocca,

legati i nostri corpi

all’amore che ci brucia,

lascia che il vento passi

senza che possa portarmi via 

Lascia che il vento corra

coronato di schiuma,

che mi chiami e mi cerchi

galoppando nell’ombra,

mentre, sommerso

sotto i tuoi grandi occhi,

per questa notte sola

riposerò, amor mio.
  

Pablo Neruda

21 marzo.

Quante forza ci vuole per nascere dal nulla?

Quanto coraggio ci vuole per sbocciare ?

Quanta bellezza ci vuole per essere catturata?

Quanto colore in questa primavera

I primi fiori sono sempre i più belli

Di un bianco candido come a ricordare le stagioni passate , di un rosa tenue, come il colore della pelle di un neonato.

Il blu del cielo che non é mai stato così forte.

Il suono degli uccellini e il verde dei prati.

Tutto prende colore, tutto nasce e tutto vive.

Perfino tu, anima rinasci con la primavera.

19/03

It’s not time to make a change
Just relax, take it easy
You’re still young, that’s your fault
There’s so much you have to know
Find a girl, settle down
If you want you can marry
Look at me, I am old, but I’m happy

I was once like you are now, and I know that it’s not easy
To be calm when you’ve found something going on
But take your time, think a lot
Why, think of everything you’ve got
For you will still be here tomorrow
But your dreams may not

How can I try to explain
Cause when I do he turns away again
It’s always been the same, same old story
From the moment I could talk I was ordered to listen
Now there’s a way and I know that I have to go away
I know I have to go

It’s not time to make a change
Just sit down, take it slowly
You’re still young, that’s your fault
There’s so much you have to go through
Find a girl, settle down
If you want, you can marry
Look at me, I am old, but I’m happy

All the times that I cried
Keeping all the things I knew inside
It’s hard, but it’s harder to ignore it
If they were right, I’d agree
But it’s them they know not me
Now there’s a way and I know that I have to go away
I know I have to go